Loading...

lunedì 16 giugno 2008

UBU FUORI PORTA

UBU FUORI PORTA
Sagra di alterità teatrali a Marino


RASSEGNA DI TEATRO CONTEMPORANEO E VIDEO-ART
MARINO – MUSEO CIVICO U. MASTROIANNI
DAL 1 AL 6 LUGLIO

CENTRI STORICI, RICERCA TEATRALE, ARTI VISIVE: UNO SGUARDO SULLA CONTEMPORANEITÀ – 6 giorni di programmazione, 8 spettacoli teatrali, 5 proiezioni video, 25 artisti coinvolti. Tutto questo è UBU FUORI PORTA, la rassegna di teatro contemporaneo e video-art in programmazione a Marino, all’interno delle splendide navate della ex Chiesa di Santa Lucia, attualmente sede del Museo Civico di Marino “Umberto Mastroianni” (Piazza Giacomo Matteotti 13).
Grazie alla direzione artistica di due “storici osservatori” della ricerca artistico-teatrale romana e nazionale – Amnesia Vivace e Ubu Settete – UBU FUORI PORTA dà l’occasione di conoscere le recenti produzioni di alcune tra le più significative realtà del teatro contemporaneo e della Video-Art.

Si va dagli studi sull’improvvisazione di TEATRO FORSENNATO al “teatro politico” di OLIVIERIRAVELLI, dal “teatro-format” di MARCO ANDREOLI e CIRCO BORDEAUX al lavoro sul corpo di ELVIRA FROSINI e KATAKLISMA, da un intimo e sorprendente Kafka ritratto da LABIT alla “generazione dei Robot” raccontata dall’esuberante DANIELE TIMPANO.

E poi i video: dall’“antivideo cristologico” di FLAVIO SCIOLÈ e TEATRO ATEO alla ricerca “danzata” dell’identità di MICHELA GENTILI, dalla divertente installazione Teneramente Tattico di LORENZO LETIZIA e DANIELE TIMPANO agli sperimentali Cilindro Raku Numera Uno e Numera Seconda di MARCELLO BONGIÒ e LABORATORIO 1AMULTIMEDIA.

Due spettacoli a serata con inizio alle ore 21
1-4 luglio: biglietto unico giornaliero 5 €
5-6 luglio: ingresso libero

PROGRAMMA

martedì 01 luglio
(teatro) Ore 21 Teatro Forsennato in SAN GIORGIO - IL DRAGO, ideato e diretto da D. Aggioli, con V. Occhionero e A. Tantillo
(teatro) Ore 21.30 LabIT in KAFKA (PESTE: 1918), da Kafka, diretto da G. Linari, con A. Vaccarella, G. Governale, R. Cavallaro

mercoledì 02 luglio
(video) Ore 21 amnesiA vivacE in TENERAMENTE TATTICO, di D. Timpano e L. Letizia, diretto da L. Letizia, con D. Timpano, F. La Scala, M. Fumarola
(video) Ore 21.15 Michela Gentili / Aqua-Micans Group in ARIANNA, scritto, diretto, danzato da M. Gentili
(format) Ore 21.30 Marco Andreoli / Circo Bordeaux in ANDREOLI DI NAZARETH, scritto, diretto e interpretato da M. Andreoli

giovedì 03 luglio
(video) Ore 21 Laboratorio 1AMulTiMediA in CILINDRO RAKU: NUMERA UNO, di OlaCalo & Bongiò, realizzato con Formazione Radial, con P. Calogero
(teatro) Ore 21.30 OlivieriRavelli_Teatro in APPUNTI PER UN TEATRO POLITICO, di F.M.Franceschelli, diretto da C. Di Loreto, con C. Di Loreto, G. Linari, S. Ambrogioni, D. Smerilli

venerdì 04 luglio
(video) Ore 21 Teatro Ateo / Flavio Sciolè in KRISTO 33, video di F. Sciolè, 28' 2002 Digitale
(teatro) Ore 21.30 Kataklisma in 'NACOSAPROVVISORIA, scritto, diretto e interpretato da E. Frosini

sabato 05 luglio
(teatro) Ore 19.30 LabIT in GIOBBE (O DEL SUPPLIZIO DI DIO , dal Libro di Giobbe, diretto e interpretato da R. Cavallaro
(teatro) Ore 20 Teatro Forsennato in LE FIGURINE MANCANTI DEL 1978, ideato e diretto da D. Aggioli, con D. Aggioli e V. Occhionero

domenica 06 luglio
(video) Ore 21 Laboratorio 1AMulTiMediA in CILINDRO RAKU: NUMERA SECONDA, di M. Bongiò, realizzato con Formazione Radial, con P. Calogero, V. Correani, F. La Scala, E. Succhiarelli
(teatro) Ore 21.30 amnesiA vivacE in ECCE ROBOT! CRONACA DI UN'INVASIONE, scritto, diretto e interpretato da D. Timpano, disegno luci e voce narrante di Marco Fumarola.


UBU FUORI PORTA – INIZIATIVA IDEATA E ORGANIZZATA DALLA PROVINCIA DI ROMA E DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE AMNESIA VIVACE
REALIZZATA CON IL CONTRIBUTO DELLA REGIONE LAZIO
IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI MARINO, IL MUSEO CIVICO DI MARINO U. MASTROIANNI ED UBU SETTETE.
DIREZIONE ARTISTICA: Ass. Cult. Amnesia Vivace – Ubu Settete.
ORGANIZZAZIONE: Fabio M. Franceschelli, Francesca La Scala, Daniele Timpano, Marco Andreoli.
DIREZIONE TECNICA: Marco Fumarola.
UFFICIO STAMPA: Chiara Fallavollita (3492834261 - kioshichia@hotmail.it
)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao sono Roberto, ho visto lo spettacolo la sera del 02/07/2008 a Marino. Mi sono fermato con te fuori dal teatro per domandarti alcune cose. Spero che ti ricordi, se no, non fa niente. Volevo spiegati più ampiamente di quello che ho fatto a voce.

Per prima cosa, quello che mi ha colpito è la poca gente che ha partecipato allo spettacolo. Non puoi pensare di creare un dibattito come tu hai detto alla fine dello spettacolo stesso, quando, da una parte non ci sono interlocutori (pochi) , e quei pochi non creano contraddittorio, perchè ti accettano per quello che sei, perchè sanno quello che stai comunicando, perchè sono pienamente d'accordo con te.
Non voglio mettere in discussione lo spettacolo stesso, ma dico che per la gente comune, parlo della gente che non è abituata di andare a teatro, non è abituata a certi discorsi strutturati in
maniera con troppe metafore, non è abituata a lunghi discorsi che a volte sembrano senza testa e coda.
La mia critica sta nel fatto che oggi più di ieri si ha bisogno di coinvolgere le persone, di farle partecipare, di insegnargli che ogni individuo è importante e diverso dall’altro. Non credo porti a nulla uno spettacolo come ieri sera, credo che viene fatto per un’ego personale, per mettersi in mostra, per pochi intimi. Scusa se sono così esplicito, ma non possiamo sempre girare intorno per poi non dire nulla.
Ti ho detto che per me, e solo per me, sei andato troppo veloce, non c’era il tempo per assimilare i/il concetto, per sono un Ex traumatizzato cranico, con tutta una serie di difficoltà, e una è questa. Prova a pensare quando scrivi a gli altri, a quelli che come me non riescono a seguirti, perché credo troppo complesso. Parli per pochi, per chi è d’accordo con te.
Nella mia nuova esperienza di seconda vita, vedo e accetto solo per chi parla a tutti, per chi tenta un approccio comunicativo alla portati di tutti; semplice.
Oggi credo, rispetto ai messaggi che ci arrivano addosso ci dobbiamo ribellare, dobbiamo dire la nostra coinvolgendo più persone possibili. Non so come fare, sono legato a questa idea di comunione (non solo nel senso religioso), di rispetto, di altruismo, di accettazione delle diversità dell’altro.
Scusami per questo sfogo, un caro abbraccio, Roberto
La mia Email è: robertozanettini@virgilio.it

Marco Andreoli ha detto...

Ciao Roberto. Ti ho risposto sul blog di "Andreoli di Nazareth". Qui: http://andreolidinazareth.myblog.it/archive/2008/07/05/roberto-e-gli-altri-49.html

Anonimo ha detto...

I believe what you said was very reasonable. But, think on this, what if you added
a little content? I am not suggesting your information is not solid.
, but suppose you added something that grabbed a person's attention? I mean "UBU FUORI PORTA" is kinda vanilla. You ought to glance at Yahoo's home page and see how they create article titles to grab viewers to click.
You might try adding a video or a related picture or two to
grab people excited about everything've written. In my opinion, it could make your website a little livelier.
my webpage - free porn